I dolci novità delle feste natalizie in Campania

Per le feste natalizie di quest’anno i golosi devono attendersi sorprendenti novità buone da leccarsi i baffi.

Da un capo all’altro della bella Campania i maestri pasticcieri hanno dato prova d’ingegno e maestria proponendo dolci della tradizione rivisitati creativamente, ma sempre realizzati artigianalmente e con gli ingredienti d’eccellenza del territorio campano.

Pronti allora a scoprire le novità golose della stagione più dolce dell’anno?

Noi di #Campaniafoodporn vi sveliamo i “peccati di gola” che ci tenteranno nelle vetrine delle pasticcerie di tutta la regione. Ecco a voi i Dolci novità delle Feste Natalizie:

Sal de Riso e la Focaccia Portafortuna

La Costiera Amalfitana, con i suoi profumi e i suoi colori, da sempre è fonte d’ispirazione per Sal De Riso. Accanto al Panettone al Limoncello, farcito con crema al limoncello e bucce di Limone Costa d’Amalfi I.G.P., la proposta di quest’anno è la Pigna di Natale, che combina il valore estetico al gusto unendo mousse al cioccolato al latte, crema ai pinoli, glassa al cioccolato, pinoli tostati e foglie di cioccolato fondente. Un dolce di forte impatto visivo ispirato alla più classica delle decorazioni natalizie.  Protagonisti del Natale più allegro sono invece gli Struffoli Napoletani al Miele Millefiori, alla cui ricetta originale il Maestro ha aggiunto il profumo di limone, arancia e mandarino grattugiati e la decorazione con miele millefiori, diavolini (piccoli confetti colorati), clementine, arance e ciliegie rosse candite. Per i chocolate addicted è disponibile anche la variante al cioccolato di questi dolci, tipici della tradizione partenopea. Un’altra prelibatezza da provare questo Natale sarà la Focaccia Portafortuna. Arricchita con frutta semi candita e decorata con glassa bianca di zucchero con pinoli, confettini colorati e finocchietto selvatico, è il dolce che soddisfa il bambino che è in ognuno di noi.

credits: L’espresso napoletano

Vincenzo Ferrieri e “‘O Panariello”

Da secoli nel periodo natalizio i napoletani si divertono a giocare a tombola. Il maestro pasticciere partenopeo Vincenzo Ferrieri si è ispirato a questa tradizionale attività natalizia per la sua ultima creazione golosa: “‘O Panariello“. Si tratta di una sfoglia conica, quella della sfogliatella riccia per intenderci, che ricorda la forma del cestino di vimini ove sono contenuti i 90 numeretti della tombola che nel dolce sono rappresentati dai deliziosi struffoli. La nuova proposta golosa che unisce tre simboli della tradizione napoletana (ovvero la sfogliatella, gli struffoli e la tombola), è disponibile in edizione limitata presso SfogliateLab, insieme allo SfogliaPanettone, ossia un panettone al gusto sfogliatella (vedi immagine in alto).

Mario di Costanzo e lo Struffolo Bianco

Lo Struffolo Bianco è un dolce che identifica bene lo stile di Mario di Costanzo e la sua voglia di reinterpretare la tradizione in chiave contemporanea.  Croccantezza, cremosità, acidità e sapidità sono i quattro punti cardini di questo dolce di Natale. Gli struffoli sono morbidi e bianchi e rappresentano il vestito di un mix fatto di croccante alle mandorle e nocciole, pan di Spagna, mousse alla cannella, mousse al cioccolato con anice stellato e scorzette di arance candite. Lo Struffolo Bianco è stato presentato in una location d’eccezione, l’Atelier di Lello Esposito ( artista celebre per il Pulcinella di bronzo donato alla città di Napoli e ammirabile in Vico Fico del Purgatorio) ed è acquistabile presso lo storico negozio di Piazza Cavour.

credits: Napolisera

Marco Infante e lo Struffolo 3.0

Marco Infante, patron di Casa Infante, cavalca l’innovazione attraverso un’addizione, quella dei 3 classici contenuti nella sua ricetta del nuovo dolce di Natale: il cannolo, la cassata e lo struffolo. La sua creazione golosa prende il nome futuristico di Struffolo 3.0 ed ha la forma di un cannolo, ma la base in pasta di struffolo e il ripieno di ricotta, confettini, miele, naspro e ciliegia candita. Gusterete nel tempo di un morso tre icone senza tempo.

credits: Scatti di gusto

Gianluca Ranieri e l’Alveare

Il designer dei dolci Gianluca Ranieri crea per queste feste una torta bomba a forma di alveare, usando una cialda di cioccolato croccante immaginata come un alveare su cui ronzano le api e sono adagiati gli struffoli, friabili, accompagnati da una mousse di ricotta e pistacchio.

credits: Scatti di gusto

Quale di queste proposte golose delle Feste Natalizie vi ispira di più?

Se hai gradito condividi con i tuoi amici e usa l’hashtag #campaniafoodporn

The following two tabs change content below.

Marianna Somma

Ultimi post di Marianna Somma (vedi tutti)