La pastiera al pistacchio, la nuova idea del pasticciere Guglielmo Mazzaro a Napoli

Avanza speditamente verso la riva dei sensi e in verità nessuno è interessata a fermarla, anzi! È un’onda verde, colore notoriamente legato al gradevole concetto di speranza nel fulcro del quale c’è tutta l’essenza della vita, quella che sta travolgendo i palati di persone di tutte le età. È l’onda del pistacchio, che davvero ha conquistato il mondo della pasticceria, anche quello della Campania.

Sempre più usato e sempre più apprezzato, il pistacchio è una vera e propria scoperta che convince e vince nelle scelte dei clienti. Piace per il suo sapore inconfondibile e richiede una certa maestria nel momento in cui diventa crema, poiché proprio il suo sapore se non è in equilibrio con gli ingredienti scelti per una ricetta potrebbe risultare dispersivo, a volte addirittura stucchevole. 

Il pasticciere Guglielmo Mazzaro è un grande amante del pistacchio e da tempo mette in moto la fantasia per proporre ricette innovative che nello stesso tempo abbracciano la tradizione napoletana. Ecco allora che nella pasticceria Mazz, nel Centro Storico di Napoli, si può trovare il babà (considerato il fiore all’occhiello dell’attività) con la crema e la granella al pistacchio, poi i classici cannoli, la cheesecake e da non molto ha proposto la caprese al pistacchio. Proprio quest’ultima testimonia come il pistacchio attraverso le mani di Mazzaro riesce ad essere protagonista innovativo di una ricetta classica della pasticceria partenopea, ma c’è una nuova proposta che è golosissima e abbraccia una dolcezza che è regina della pasticceria partenopea: la pastiera al pistacchio

Con una ricetta ideata da Guglielmo Mazzaro, la pastiera è al pistacchio in tutto il suo cuore pulsante, non nella pasta frolla. La pelle del dolce dunque è quella di sempre, mentre all’interno troviamo ricotta di pecora, grano Chirico, zucchero e pasta di pistacchio. L’esterno con la classica rete di strisce diventa una lussureggiante landa verde grazie alla granella al pistacchio e per decorazione ci sono pistacchi interi, uno sfizio che può accompagnare una fetta di questa pastiera squisitamente particolare da assaggiare pezzo dopo pezzo con una forchettina oppure godendosela a morsi, tenendola fortemente tra le dita. 

The following two tabs change content below.
Giornalista napoletana impegnata soprattutto in cronaca ed enogastronomia, studentessa di archeologia, poetessa e scrittrice vincitrice di numerosi concorsi letterari, artista impegnata coi colori della pittura e nel catturare istanti di vita e di gusto con la sua macchina fotografica, ma anche appassionata di cucina, ricamo e dei lavori all'uncinetto.