La pizza come un quadro dipinto dell’Antica Pizzeria Capasso 1954, Napoli

Basta farci caso sfiorando con le dita il menu di una pizzeria, scorrendo i vari nomi coi relativi ingredienti, oppure controllando sui social la tendenza che riguarda le condivisioni di immagini e video: resiste la pizza fatta di elementi semplici, come la classica margherita e la marinara, ma sono sempre più richieste pizze ricche, con ingredienti tutti differenti che regalano, tuttavia, il giusto equilibrio di sapori. La bontà dell’impasto e la scelta di prodotti di qualità rappresentano la base essenziale per una buona pizza, poi è la richiesta specifica del cliente a contraddistinguerla con la complicità della fantasia del pizzaiolo. 

Oggigiorno, le pizze sembrano dei veri quadri dipinti, piene di colori vivaci, con prodotti sistemati in modo artistico sul disco di pasta e con i giusti abbinamenti tra i sapori degli ingredienti. Ed è una sorta di opera d’arte la nuova pizza dell’Antica Pizzeria Capasso 1954 ubicata in Via San Biagio dei Librai, decisamente particolare nella composizione. È una pizza che unisce sapori differenti e la peculiarità è la loro sistemazione, effettuata non lungo tutto il percorso circolare del disco d’impasto ma ordinata in varie zone, ognuna col suo gusto inconfondibile. Nello specifico, è contraddistinta da una parte più grande con la classica margherita, poi delle striscioline d’impasto posizionate a zig zag separano altre due parti: una presenta mozzarella di bufala e salame su un letto di pesto, in un’altra pomodorini rossi e gialli formano una coppia gustosa simpatica da vedere e buona da mangiare. 

Se hai gradito condividi con i tuoi amici e usa l’hashtag #campaniafoodporn

The following two tabs change content below.
Giornalista napoletana impegnata soprattutto in cronaca ed enogastronomia, studentessa di archeologia, poetessa e scrittrice vincitrice di numerosi concorsi letterari, artista impegnata coi colori della pittura e nel catturare istanti di vita e di gusto con la sua macchina fotografica, ma anche appassionata di cucina, ricamo e dei lavori all'uncinetto.