La ricetta della pasta alla genovese, piatto tipico napoletano

La pasta alla genovese è un primo piatto tipico napoletano dalle antiche origini. Le cipolle sono le protagoniste indiscusse di questa ricetta, con tutte le loro proprietà benefiche, ed è piacevole perdonare  le lacrime che scendono copiosamente al momento di tagliarle perché poi il piatto che regalano è eccezionalmente squisito. Il trucco di una buona genovese, oltre agli ingredienti di qualità, è una lunga preparazione: bisogna rapportarsi alla pentola con la stessa passione, pazienza e dedizione che si regala alla preparazione del ragù. Le cipolle e la carne devono restare sul fuoco dolce a lungo, per molte ore, così da permettere alle cipolle di ammorbidirsi. Per il formato di pasta, si è soliti usare gli ziti spezzati ma a me piace molto anche con le linguine o le genovesine ziti.

Ingredienti per 4 persone

320gr di pasta

600gr di manzo (io uso spesso il lacerto)

1kg di cipolle

60gr carote

60gr sedano

Vino bianco

Olio EVO

La carne deve essere tagliata in pezzettoni e deve essere pulita da eventuale grasso. Tagliare le cipolle in maniera sottile, tritare la carota e il sedano. Prendere una grande pentola, versare un po’ di olio e unire le cipolle con il sedano e la carota a fuoco basso. Aggiungere un pizzico di sale e la carne, mescolando ogni tanto. Dopo dieci minuti lasciare la fiamma bassa e coprire la pentola con il coperchio. Lasciare la genovese in cottura per molte ore, senza aggiungere acqua ma mescolando ogni tanto. A metà cottura aggiungere un generoso bicchiere di vino bianco e prima della fine della cottura togliere il coperchio e alzare la fiamma continuando a mescolare. Cuocere la pasta e condire con il sugo ottenuto, aggiungendo magari dei pezzetti di carne nel piatto mentre il resto della carne sarà servito come secondo piatto. Aggiungere formaggio grattugiato a piacere sul piatto di pasta.

Segui i nostri social e usa i nostri hashtag #campaniafoodporn, #lacuocade_pressa e #lacuocadepressa 

The following two tabs change content below.
Giornalista napoletana impegnata soprattutto in cronaca ed enogastronomia, studentessa di archeologia, poetessa e scrittrice vincitrice di numerosi concorsi letterari, artista impegnata coi colori della pittura e nel catturare istanti di vita e di gusto con la sua macchina fotografica, ma anche appassionata di cucina, ricamo e dei lavori all'uncinetto.