Visita a Villa Rizzo, San Cipriano Picentino (SA)

Ciao a tutti, oggi vi racconto la nuova scoperta di Campania Food Porn. Parliamo della serata del 2 dicembre 2016 per la visita alla Villa Rizzo Resort SPA a San Cipriano Picentino in provincia di Salerno.

Tutto è nato dall’interesse per una rassegna denominata Jazz in Villa proposta in una speciale cornice immersa fra uliveti e noccioleti con una vista panoramica sui Monti Picentini. E’ cosi infatti che si presenta Villa Rizzo. Un’antica masseria risalente alla metà del 1800. Nel 2005 inaugura il Resort e nel 2013 si presenta sotto una nuova e rinnovata veste guidata dal dott. Rizzo.

In occasione di questa serata esplorativa sono stato in compagnia del mio carissimo amico Eduardo e per questo vi segnalo i singoli piatti degustati.

Il menu’ della serata

  • il piatto di entrata a sorpresa: una pallina di ricotta ricoperta di una granella di nocciole su un letto di zucca;
  • Antipasto: Millefoglie di melanzane alla griglia con mozzarella di bufala e filetto di pomodoro con basilico fritto e fonduta di parmigiano (Eduardo);
  • Antipasto: Filetto di baccalà al Vapore su vellutata di zucca (Angelo);
  • Primo: Spaghettone di Vicidomini con Tonno Rosso e Colatura di Alici di Cetara Aromatizzati ai Limoni di Amalfi (Eduardo);
  • Primo: Lagane e ceci con granella di nocciole e guanciale dei Monti Picentini (Angelo);
  • Secondo: Filetto di maialino con burro alle nocciole su letto di patate al rosmarino (Angelo);
  • Secondo: Cotoletta di caciocavallo in crosta di nocciole su letto di verdurine (Eduardo);
  • Dolce: Caprese alle nocciole (Eduardo).

Il vino scelto per questo particolare menù è un Amon bianco 2015 della cantina Rizzo.

In questa sede ovviamente posso esprimere l’opinione di entrambi. Per quanto concerne ogni singolo piatto provato, ambedue abbiamo apprezzato molto la sobrietà di ogni singolo piatto, ma soprattutto la qualità dei prodotti e le materie prime. “Cosa buona e giusta” direbbe un saggio, considerando che questa struttura è insediata su di una collina dove la vegetazione dominante è quella della frutta secca, nocciole e castagne in particolare; presenti anche ulivi e viti. La cucina dello Chef Riccardo Fasulo è stata in grado di rispettare la tradizione attraverso la preparazione dei piatti tipici come le Lagane e Ceci (piatto tipico campano e in particolare nel Cilento) ma ci ha saputo anche stupire con la preparazione di qualche piatto innovativo come la Cotoletta di caciocavallo in crosta di nocciole su un letto di verdurine e il Filetto di baccalà al Vapore su vellutata di zucca. Nel complesso è una cucina che rispetta davvero le tipicità come l’uso delle nocciole che ricordiamo essere uno dei prodotti tipici piu’ importanti della provincia di Salerno.

 

Infine ma non di meno importanza si consideri che gustare tali piatti in un clima molto soft, con luci soffuse accompagnati dalle note dei maestri Jazz trio: Sandro Deidda, Guglielmo Gugliemi e Aldo Vigorito, è stato davvero un’occasione speciale.

Villa Rizzo è la location ideale dove poter trascorrere una giornata (o serata) circondati dalla natura, in un clima di relax e buona cucina. Ottimo soprattutto per serate romantiche. Se qualcuno di voi vorrà provare ci farebbe piacere conoscere la vostra opinione qui in basso o sulla pagina Facebook. 😉

 

Se hai gradito condividi con i tuoi amici e usa l’hashtag #campaniafoodporn

The following two tabs change content below.

Angelo Calzo

Consulente Marketing & Web Designer
Turista a "tempo pieno", sportivo ed amante delle "gite fuori porta". Nel tempo libero si rilassa immergendosi nel verde. Ama scoprire nuovi sapori in giro per la Regione Campania. Prodotto tipico preferito La Mozzarella di Bufala. I suoi piatti la Calamarata accompagnata dal Greco di Tufo D.O.C.G. e la Tomacella.