Caffè Mexico di Via Scarlatti: la migliore caffetteria del 2017 in Campania

Premio MangiaeBevi 2017 come Miglior Caffetteria al Caffè Mexico di Via Scarlatti

Le fronde degli alberi seguono la volontà del vento: è una azione necessaria secondo determinate leggi fisiche, ma basta un pensiero romantico per immaginare mani invisibili che offrono carezze alle foglie. In un autunno fatto a Napoli per lo più di cielo terso e sole, il vento attraversa dolcemente i rami degli alberi e al Vomero ogni arbusto sembra parte di una grande orchestra. E proprio a Via Scarlatti è il vento a trasportare il gradevole odore del caffè, un aroma che risveglia i sensi e meravigliosamente sfruculia il desiderio di felicità. Seguendo il profumo del caffè si fa più chiaro il continuo tintinnio delle tazzine e si arriva al Caffè Mexico. 

Al Caffè Mexico di Via Scarlatti si beve un buonissimo caffè, un’affermazione che non è solo dimostrata verità ma che è stata confermata dall’assegnazione del Premio MangiaeBevi 2017 come Miglior Caffetteria. Un riconoscimento che ha tanto emozionato il titolare Maurizio Capodanno al momento della cerimonia e che si estendono a tutto uno staff che ogni giorno si impegna per offrire qualità ai tantissimi clienti. Perché una buona tazzina di caffè è il frutto di un atto d’amore e c’è tutto un viaggio prima di farla arrivare alle labbra del cliente. 

Tutto comincia dalla materia prima. Il caffè proveniente da Etiopia, Brasile, Colombia e non solo, arriva allo stabilimento S. Passalacqua, una realtà che ha quasi settanta anni di storia dalla storica immagine del piccolo indiano che si lecca i baffi. Una miscela arabica 100% dalla lenta torrefazione e Maurizio Capodanno nel parlare del suo caffè si dichiara orgoglioso di questo rapporto con lo stabilimento. Importante è poi la manutenzione dei macchinari e al Caffè Mexico di Via Scarlatti le macine macinacaffè vengono cambiate di continuo, così come c’è un’attenzione impeccabile nella pulizia e una cura anche nel rivolgersi direttamente al cliente, dimostrando sempre cortesia e venendo incontro alle sue esigenze. 

Il caffè viene sempre servito zuccherato, basta chiedere al barista per averlo amaro. Immancabile è il bicchiere di acqua che accompagna la tazzina, che viene rigorosamente offerto gratuitamente al cliente. Non ce ne rendiamo conto, ma quel bicchiere d’acqua con quel liquido trasparente all’interno, proposto ‘per sciacquarsi la bocca’ e permetterci di assaporare meglio il caffè apprezzandone le qualità, ha un suo costo, ma anche al Caffè Mexico di Via Scarlatti secondo tradizione il bicchiere d’acqua accanto al caffè è una presenza immancabile. E spesso coi clienti fissi il barista sa se deve servire acqua naturale o gasata, a seconda dei gusti. 

Il grande amore e l’immane competenza per il caffè è testimoniata anche dalla qualità delle tazzine, sia quella classica in ceramica sia il cosiddetto ‘vuoto a perdere’, vale a dire quella tazzina che non deve essere restituita ma può essere gettata e che in questo caso è fatta in modo tale da conservare il calore del caffè, semplice nell’estetica ma con le giuste caratteristiche tra spessore e altezza tali da garantire un sapore che resterà a lungo sulle labbra e nel cuore. 

Seguici sui social e usa il nostro hashtag #campaniafoodporn 

The following two tabs change content below.
Giornalista napoletana impegnata soprattutto in cronaca ed enogastronomia, studentessa di archeologia, poetessa e scrittrice vincitrice di numerosi concorsi letterari, artista impegnata coi colori della pittura e nel catturare istanti di vita e di gusto con la sua macchina fotografica, ma anche appassionata di cucina, ricamo e dei lavori all'uncinetto.